Udvartana

L’Udvartana è una specie di scrub. È una frizione non energetica che utilizza le polveri a secco. Si applica nei casi di squilibrio di Kapha; per “squilibrio” si intende accumulo, quindi non si usano oli perché il cliente non ha necessità di nutrimento ulteriore. Le polveri invece assorbono e quindi riducono la materia.

Non si tratta di un vero e proprio massaggio pressorio ma piuttosto di una frizione che sviluppa calore e che rende il corpo liscio provando un beneficio di stabilità.

Si parte dai piedi e si sale. È l’unico trattamento che si opera in pratiloma (direzione opposta ad anuloma, il verso del pelo, ma più precisamente la propria corretta direzione), perché si agisce sul sistema linfatico, si riattivano i canali di circolazione.

Esiste un altro modo di praticarlo, ovvero spalmando il cliente di olio per evitare eventuali arrossimenti. Fatto a secco si chiama Rucsha (ruvido), con olio Snigda.

È consigliabile ricevere il trattamento in cicli da 3, 5, 7, 9, 14 o 21 trattamenti.

Vengono usate miscele di piante: Kulatta, Kola, Shatapusha, che hanno tutte potere riscaldante.

Riduce Kapha e riequilibria Vata. Dona un senso di leggerezza. Favorisce il metabolismo. È utile in caso di diabete. Dilata i pori della pelle. Ripulisce le ghiandole sudorifere. Elimina i cattivi odori. Riattiva la circolazione. Migliora la carnagione rendendo la pelle morbida. Ottimo in caso di cellulite. Dona stabilità agli arti. È utile in alcuni casi di anoressia. Cura i pruriti.

Non è consigliato riceverlo quando si è troppo debilitati. Mai nei casi di malattie della pelle come psoriasi o eczemi. Evitare lo sfioramento in caso di nei prominenti.

Non si può ricevere alcun trattamento in caso di ciclo mestruale, febbre ed a meno di sei mesi di distanza da un intervento chirurgico.

Non è consigliabile riceverlo durante la digestione.

Durata: 45′ + 10′ di relax


Vuoi prenotare un trattamento o un ciclo di trattamenti Udvartana? Contattaci subito!