Pitta Dosha attivo durante l’estate. Scopri come mantenerlo in equilibrio

Pubblicato il Pubblicato in News

La calda stagione estiva attiva il Pitta Dosha ed è importante imparare a mantenerlo in equilibrio.

La filosofia ayurvedica afferma che siamo governati da tre umori/energie: Vata, Pitta e Kapha. In ognuno di noi sono presenti tutti i tre Dosha, ma è molto raro che siano in equilibrio: la maggior parte delle persone presenta una o, ancora più probabile, due dominanze; indipendentemente da ciò, il Dosha Pitta viene attivato più fortemente durante i caldi mesi estivi e deve essere bilanciato grazie ai cambiamenti nella dieta, nello stile di vita, nel clima e persino nella gestione dello stress.

Ritucharya

Ritucharya è composto da due parole: “ritu” significa stagione e “charya” significa stile di vita o cose da fare e da non fare, da seguire durante una particolare stagione; questa antica pratica ayurvedica ci permette di rafforzare il nostro corpo fisicamente e mentalmente.

L’Ayurveda descrive sei particolari Ritucharya, secondo le peculiarità della stagione: Grishma Ritucharya (la routine estiva) ha alcune caratteristiche uniche, che aiutano a mantenere il corpo in buona forma.

L’estate porta ad un aumento della temperatura, della secchezza e del calore nell’atmosfera, che influiscono drasticamente sul contenuto di acqua nel corpo; la perdita di acqua si manifesta principalmente attraverso la sudorazione, che provoca disidratazione sia internamente che esternamente.

L’estate influenza negativamente pelle e capelli

La relazione tra la pelle e il sole può essere meglio descritta come una relazione di amore-odio: durante la stagione estiva, il sole inizia a colpire la nostra pelle e i nostri capelli assorbendone il contenuto di umidità; mentre crogiolarsi al sole dona al corpo un’abbronzatura dall’aspetto sano, l’esposizione prolungata provoca anche la distruzione delle cellule di collagene, causando l’invecchiamento precoce e accelerando la comparsa delle rughe (oltre a favorire anche malattie della pelle).

Le persone con un Pitta dominante di solito hanno la pelle sensibile, che è soggetta all’acne, specialmente durante l’estate; in contrasto con i tipi di pelle Vata e Kapha, che sviluppano una bella abbronzatura brunastra, la pelle pitta di solito diventa rossa quando si espone al sole, e niente accelera l’invecchiamento della pelle come una scottatura solare.

Come possiamo prenderci cura della nostra pelle durante l’estate? Ecco qualche consiglio ayurvedico:

La crema solare

Una buona crema solare, SPF 30 o più, è la prima linea di difesa contro il sole. Se tendi a scottarti facilmente, usa un prodotto con SPF più alto. I filtri solari sono di diversi tipi: filtri solari minerali, normali prodotti chimici o anche semplici oli naturali come i semi di lampone; scegli quello che meglio si adatta alle tue esigenze.

La dieta

A causa dell’aumento delle temperature, i nostri corpi richiedono più liquidi; il caldo intenso disequilibra il fuoco digestivo (agni), diminuendo così la sua capacità di digerire i cibi pesanti; è importante seguire una dieta leggera che aiuti a bilanciare i Dosha e ad alleviare tutti gli effetti indesiderati sul corpo e sulla pelle, adattando la tua routine quotidiana al clima caldo, soprattutto se hai un tipo di pelle Pitta Dosha.

ayurveda

Ecco qualche consiglio per una dieta rinfrescante:
  • Frutta, verdura, insalate e frullati sono i tuoi migliori amici;
  • Cerca di limitare i cibi dal sapore dolce e amaro per bilanciare il corpo;
  • Evita i cibi eccessivamente piccanti che potrebbero far bruciare più forte il “fuoco interiore”;
  • Il latte ha un incredibile effetto rinfrescante, un bicchiere al giorno è una buona idea durante le giornate più calde (se bevi il latte di mucca assicurati che non abbia subito trattamenti industriali, se non bevi il latte di mucca puoi scegliere il latte di mandorle o l’acqua di rose, poiché entrambi hanno anche proprietà rinfrescanti);
  • Il gulkand, preparato con petali di rosa e zucchero, è un’eccellente preparazione ayurvedica che aiuta a mantenersi freschi e a ridurre il calore in eccesso (Pitta), anche quando le temperature sono alle stelle; l’assunzione di 1-2 cucchiaini di gulkand con il latte a stomaco vuoto aiuta ad affrontare efficacemente questi problemi;
  • Bevi molti liquidi: ottimo il panaka, il pudina chaas, il kokum sharbat, che riequilibra il Pitta Dosha.

Bagni rigeneranti

Dopo un’esposizione prolungata al sole, un bel bagno è il modo perfetto per rilassare e proteggere la pelle; l’aggiunta di un paio di gocce di olio di rosa o di sandalo, idraterà e lenirà la pelle. Dopo il bagno, puoi continuare massaggiando con un po’ di olio di sesamo, di oliva, di girasole o di cocco, in modo da idratare ulteriormente la pelle.

Nutrimento e Idratazione

Durante l’estate, si finisce per sudare molto e il sudore misto a sporcizia ostruisce i pori; la pelle ha bisogno di una buona detersione, sia al mattino che alla sera.

  • Se hai la pelle sensibile, mandorle tritate, avena e acqua di rose sono l’ideale per la pulizia;
  • Se hai la pelle molto grassa, la farina di ceci o la farina di riso assorbiranno l’olio in eccesso;
  • In caso di acne, prova a lavarti il ​​viso con foglie di neem in polvere che sono antibatteriche.

Evita di usare i saponi sul viso; il sapone secca la pelle e durante la stagione calda è un fenomeno assolutamente da evitare.

Preferisci cosmetici idratanti che contengano curcuma, legno di sandalo e aloe vera, tutti ingredienti sicuri, naturali e delicati sulla pelle.

Le maschere per il viso, soprattutto quelle in polvere, che contengono ingredienti naturali che si attivano solo quando decidi di aggiungere acqua, sono soluzioni perfette per una pulizia profonda e naturale; l’ideale sarebbe applicarle due volte a settimana per godere di una carnagione liscia e nutrita.

Una preparazione ayurvedica (lepas) che contiene erbe dal forte effetto rinfrescante può essere applicata sulla pelle esternamente. Lepas a base di erbe come amla, sandalo, sariva, neem e aloe vera possono idratare la pelle e renderla morbida.

Per quanto riguarda i capelli, l’applicazione dell’henné sui capelli e sul cuoio capelluto, li nutre e funziona come un balsamo naturale; erbe come maka, brahmi e musta sono di natura rinfrescante e, applicando la pasta sul cuoio capelluto e sui capelli, idrata e migliora la sua consistenza.

ayurvedaSOS ustioni

Se continui a scottarti nonostante le precauzioni, non preoccuparti, c’è sempre una soluzione: prova ad applicare del succo di cetriolo (o fettine di cetriolo), gel di aloe vera o camomilla fredda sulla zona interessata, la pelle si raffredderà e guarirà più velocemente.

Una maschera naturale a base di yogurt misto a miele è utile anche per lenire la pelle arrossata e irritata.

Abbigliamento

Opta per vestiti di cotone sottile; i tessuti sintetici sono responsabili dell’aumento della temperatura della pelle e di varie eruzioni cutanee.

Il cotone è morbido sulla pelle e assorbe anche il sudore, mantenendo la pelle asciutta e fresca.

Mantieni una routine

Sì, lo so che è particolarmente difficile mantenere una routine regolare durante le vacanze estive; è dura andare a dormire presto quando le giornate sono così lunghe e belle. Tuttavia, cerca di adattarti al ritmo del tuo corpo: vai a dormire prima di mezzanotte; modelli di sonno alterati e quantità di sonno inadeguate portano a stress e ansia nel corpo. Il riposo è, inoltre, molto importante per mantenere la pelle sana, soprattutto in estate.

Buone vacanze!


flowers

mail

 

Scrivimi su iltempiodimurugan@gmail.com

 

phone

 

oppure Chiamami allo 393 337 8495

 

Alberto Orlandi