Stress eccessivo? Combattilo con l’Ayurveda

Pubblicato il Pubblicato in News

Scarse performance fisiche e lavorative, cinismo crescente, creatività ridotta, senso di esaurimento energetico, mal di testa e mal di stomaco sono alcuni dei sintomi più comuni di quella forma cronica di stress che, nel 1974, lo psicologo Herbert Freudenberger nominò “burnout”: una reazione allo stress prolungato o cronico.

Lo stress che contribuisce al burnout può provenire dal lavoro e da uno stile di vita poco sostenibile, così come da alcuni tratti della personalità e schemi di pensiero (perfezionismo e pessimismo in primis).

Alcune persone sono così abituate a vivere lo stress che non ricordano come era la vita senza di esso.

(Andrew Bernstein)

I ritmi di vita sempre più frenetici, il fissare obiettivi poco realistici e sostenibili e le pressioni a cui siamo sottoposti dall’inizio della pandemia, hanno portato molte persone ad accusare i sintomi del burnout, ma combattere questo stato psicofisico insidiosissimo per la salute si può. Ecco come.

Trova Equilibrio

ayurveda

Trovare l’equilibrio non è solo una soluzione realistica per rispondere alla frenesia quotidiana, ma è anche la soluzione a lungo termine per trovare più energia e grazia per gestire qualunque cosa la vita ti riserva. L’obiettivo terapeutico degli insegnamenti ayurvedici è proprio quello di raggiungere il proprio equilibrio, vediamo come.

Scopri il tuo stile energetico

Sapere come il tuo corpo gestisce l’energia e lo stress è davvero il primo passo per creare uno stile di vita più equilibrato. L’Ayurveda ci insegna che ogni Dosha lo gestisce in modo diverso.

  • Vata: l’energia è leggera, ariosa e arriva a raffiche brevi e veloci. Vata lavora in periodi di produttività brevi ma intensi ed è incline all’esaurimento energetico molto più rapidamente degli altri Dosha. Impara rapidamente, ma ha poca resistenza e scarsa memoria a lungo termine.
  • Pitta: Pitta ha un’energia molto stabile, con resistenza maggiore di Vata. L’energia Pitta ha una qualità acuta ed è determinata, ciò consente di continuare a spingere anche se si ha un livello di resistenza medio. Questo è lo stile energetico più equilibrato dei Dosha.
  • Kapha: l’energia è lenta da accumulare in Kapha, ma ha la maggiore resistenza tra tutti i Dosha. Kapha ha una resistenza straordinaria e stimolante e una fantastica memoria a lungo termine.

Struttura la tua giornata

Hai intenzione di trovare più equilibrio nella vita? Fermati un attimo e guarda alla struttura (o alla sua mancanza) della tua giornata:

  • Segui una routine precisa e rassicurante?
  • Immagini come si svolgeranno le attività nella tua routine e quanto tempo dedicare ad ognuna di esse?
  • Sei in grado di capire cosa è urgente e cosa no?
  • Prevedi momenti di pausa (meglio se di meditazione)?
  • Hai delle passioni? Hai mai pensato di riaccenderne di vecchie o trovane di nuove?

Vai a dormire e svegliati alla stessa ora ogni giorno, anche nel fine settimana.

Abituare il tuo corpo allo stesso programma di sonno è fondamentale in Ayurveda. Le ore ottimali da dedicare al sonno sono dalle 22:00 alle 4 del mattino, per Vata sono sufficienti 6 ore di sonno, per Pitta 7 e per Kapha 8 ore. Seguire queste indicazioni ti aiuterà a sfruttare l’energia naturale della terra per svegliarti e addormentarti facilmente.

Mangia alla stessa ora ogni giorno

Proprio come il sonno e il risveglio, anche l’ora dei pasti ha bisogno di una routine precisa e soprattutto è importante porre la propria attenzione a ciò che si mangia, gustandolo né troppo velocemente, né troppo lentamente.

ayurveda

Nutriti secondo i principi ayurvedici

Fai in modo che la colazione sia ricca di cibi in grado di “accendere” il tuo corpo, a pranzo e cena porta in tavola alimenti che ti aiutano ad alimentare il tuo Agni (fuoco digestivo).

Quando la nostra digestione è lenta, lo è anche la nostra energia, quindi presta attenzione a come alimenti il tuo corpo, assicurandoti dell’alta qualità dei prodotti che utilizzi, i quali devono essere freschi e di stagione per ottenere la maggior parte del prana (forza vitale/energia) dai tuoi pasti.

Muoviti, muoviti, muoviti

Muoviti, ogni giorno, soprattutto se svolgi un lavoro sedentario. Ricorda che anche una passeggiata per il quartiere, ballare la tua playlist preferita, andare a fare un giro in bicicletta o pulire energicamente la tua casa è un ottimo modo per metterti in movimento.

Tutto ciò che fa battere il cuore e fa circolare il sangue fa bene al tuo corpo (e poi sai quanto è bello crogiolarti in quelle bellissime endorfine, dopo?)

Concediti del tempo

Non aspettare di “finire a terra” per iniziare a prenderti del tempo da dedicarti; inizia con questi piccoli passaggi che ti aiuteranno a rasserenare la mente:

  • Pratica la meditazione, un ottimo modo per entrare in sintonia con il tuo corpo e la tua mente e aiutare a lasciar andare tutti i pensieri che inquinano mente e anima;
  • Scrivi un diario, soffermandoti su quanto di positivo c’è nella tua vita, nelle tue giornate e ringrazia per tutto ciò che hai che è sicuramente tantissimo.

Scopri alcuni alleati segreti

A volte abbiamo tutti bisogno di un piccolo aiuto mentre lavoriamo per trovare il nostro sano equilibrio. Sarò ben felice di incontrati per una consulenza e parlarti di trattamenti mirati, erbe e integratori naturali che ti aiuteranno a trovare più energia e costruire la tua resilienza.

 


flowers

mail

 

Scrivimi su iltempiodimurugan@gmail.com

 

phone

 

oppure Chiamami allo 393 337 8495

 

Alberto Orlandi