La menopausa può essere confortevole: la prospettiva ayurvedica

Pubblicato il Pubblicato in News

La menopausa è una transizione naturale e, come tutte le transizioni, deve essere gestita in modo da minimizzare ogni disagio che può portare con sé.

Perché si verifica il disagio della menopausa

Poiché la menopausa è il passaggio dalla fase Pitta della vita alla fase Vata, se una donna ha già uno squilibrio Pitta o Vata significativo negli anni precedenti la menopausa, è probabile che le cose peggiorino durante la menopausa, periodo in cui gli ormoni e il corpo subiscono profondi cambiamenti.

Un altro fattore che porta agli squilibri della menopausa è l’accumulo di impurità digestive (ama) nella fisiologia. Ama blocca i canali che trasportano l’alimentazione alle cellule e rimuovono i rifiuti dal corpo, contribuendo così ai problemi della menopausa.

Un terzo fattore è lo stress. Quando una donna affatica troppo la sua mente, è sottoposta a pressioni troppo intense, a stress emotivo o sta facendo un lavoro troppo “pesante” per il suo corpo, i disagi della menopausa possono farsi più fastidiosi e acuti.

Consigli alimentari per gestire la menopausa

La dieta può essere uno strumento cruciale nella gestione della menopausa.

Se la donna è soggetta a problemi tipici di Pitta, come vampate di calore o irritabilità eccessiva, bisogna che segua una dieta pacificante per Pitta: evitare cibi speziati come peperoncini, pepe di cayenna e semi di senape nera, ma anche i cibi salati e gli alimenti che sono acidi, come lo yogurt (a meno che non sia diluito e addolcito), la senape e altri condimenti fatti con aceto.

In questo caso è bene prediligi cibi amari, astringenti e dolci, poiché questi si raffreddano al dosha di Pitta.

  • Gli alimenti amari e astringenti includono la maggior parte delle verdure.
  • Gli alimenti dolci includono riso, latte e panna, lassi e prodotti a base di grano.
  • Anche i frutti dolci e succosi come le pere e le prugne calmano il dosha di Pitta.
  • Cucinare con le spezie che riducono Pitta, come cannella, coriandolo, cardamomo, finocchio e piccole quantità di semi di cumino, può essere di grande aiuto.

Se si verificano sintomi di menopausa correlati a Vata, come perdita di memoria o secchezza vaginale, è necessario lavorare per riportare in equilibrio il dosha Vata.

In questo caso è bene mangiare cibi cotti, caldi e untuosi (con una piccola quantità di grassi buoni, come ghee e olio d’oliva), cibi dolci, acidi e salati, poiché bilanciano il Vata dosha.

Per entrambi gli squilibri Pitta e Vata, una colazione a base di mele cotte e prugne e fichi è un buon modo per iniziare la giornata, in quanto equilibra i dosha e purifica la digestione.

È anche importante mantenere la digestione forte e libera da ama. Evitare di mangiare cibi confezionati, lavorati, congelati e in scatola. Preferire cibi biologici che vengono cucinati freschi ogni giorno. La maggior parte della dieta dovrebbe consistere in cereali integrali, frutta fresca e verdura e legumi e latticini leggeri come latte, lassi o panir indiano, ed evitare cibi pesanti come carne, formaggio, yogurt e dessert ghiacciati come il gelato, specialmente di sera.

Una dieta leggera ma nutriente aiuterà la digestione ed eviterà l’accumulo di ama.

Consigli sullo stile di vita per mantenere l’equilibrio

Il sonno è importante per la donna che entra in menopausa o durante la menopausa, perché entrambi gli squilibri di Vata e Pitta possono causare problemi di sonno che peggiorano gli squilibri della menopausa. Per mantenere entrambi i dosha in equilibrio e dormire più profondamente di notte, bisogna andare a letto prima delle 22:00 e svegliarsi preferibilmente presto, prima delle 7:00.

L’abhyanga mattutino, il massaggio ayurvedico con olio, è estremamente importante per prevenire i problemi della menopausa. L’operatore ayurvedico di fiducia saprà individuare l’olio giusto da applicare.

L’esercizio quotidiano (delicato sia per Vata che per Pitta) è importante per mantenere tutti i dosha in equilibrio.