I Dosha e la Costituzione Ayurvedica

Pubblicato il Pubblicato in News

L’Ayurveda è l’antica scienza indiana che si occupa di tutto quello che ci rende vivi; è la scienza sorella dello yoga, con la quale condivide gli stessi obiettivi: la salute, la longevità e l’illuminazione.

Quando comprendiamo cos’è l’Ayurveda, possiamo restare in equilibrio fisicamente, mentalmente, emotivamente e spiritualmente.

Secondo l’Ayurveda, tutto ciò che esiste nell’Universo è costituito dai cinque elementi: terra, acqua, fuoco, aria e spazio (etere) e tutto ciò che esiste nell’universo esiste anche dentro di noi, ecco perché tutti conteniamo questi cinque elementi in quantità diverse.

Quando Prana, l’equivalente energetico del respiro, si mescola con i cinque elementi, si formano i Dosha.

Ci sono tre Doshas o costituzioni: Vata, Pitta e Kapha, ovvero tutto ciò che ci rende diversi gli uni dagli altri.

Ma quali sono le loro qualità e come funzionano per il nostro essere?

Il Dosha Vata si forma quando Prana mescola gli elementi aria e spazio. Vata è il Dosha che regola tutti i movimenti e le sua qualità sono leggere, secche, ariose, rapide e fredde.

Le persone Vata sono molto alte o molto piccole, sono sottili ed hanno articolazioni spigolose, hanno caratteristiche asimmetriche.

Quando le persone Vata sono in equilibrio, esse sono creative, facilmente adattabili e mostrano un’ottima abilità con le parole. Quando, invece, sono fuori equilibrio, questo le porta a sperimentare paura e ansia.

Pitta, il Dosha caldo, è costituito dagli elementi fuoco ed un po’ di acqua. Pitta regola la digestione, l’alimentazione, il metabolismo e la temperatura corporea e le sue qualità sono calde, aspre, pungenti, acute e acide.

Le persone Pitta hanno una forte digestione e la loro costituzione è atletica.

Quando esse sono in equilibrio, si dimostrano intelligenti, cerebrali e affilati.

Quando sono fuori equilibrio, sono caldi e facilmente tendenti alla rabbia.

Un’altra particolarità è che le persone Pitta tendono ad avere eruzioni cutanee.

Kapha è costituito dagli elementi terra e acqua. Kapha sono le nostre ossa, i muscoli, i denti; è -insomma- tutto ciò che nel nostro corpo è denso. Le qualità di Kapha sono lente, costanti, pesanti, grasse e fredde. Quando le persone Kapha sono in equilibrio, amano, nutrono e fondano. Quando sono fuori equilibrio, sono bisognose, malinconiche e pesanti nel corpo e nella mente.

Ognuno di noi contiene in sé tutti gli elementi, ma in vari gradi. Come facciamo, quindi, a definire la nostra costituzione? Semplice, la nostra Prakriti o Prakruti, ovvero la combinazione dei nostri Dosha è determinata al momento del concepimento. Questa è la nostra costituzione con cui nasciamo e non varia mai; è come la nostra impronta digitale. La maggior parte delle persone è dominante in due dei Dosha, mentre è molto raro essere Tridosha, ovvero avere uguali quantità di tutti i tre Dosha.

Un altro fattore che influisce tantissimo su quello che siamo è Vikriti, la nostra condizione.

A seconda del luogo in cui viviamo e del nostro stile di vita, la nostra condizione può andare fuori equilibrio. Una volta che conosciamo la nostra condizione (Vikriti) usiamo i cambiamenti nello stile alimentare e nello stile di vita per allineare la nostra condizione con la nostra costituzione e, quando siamo allineati, sperimentiamo la salute e la pace ottimali.

Ma come facciamo a bilanciare la nostra condizione con la nostra costituzione? Tenete presente che per equilibrare i nostri Dosha servono proprio le qualità opposte a farlo. Le stagioni, le giornate e i tempi della vita sono tutti governati dai Dosha. Quando entriamo nei mesi estivi, per esempio, siamo nella stagione di Pitta.

La comprensione dell’incredibile scienza dell’Ayurveda ci aiuta a guardare i nostri amici, il coniuge, il nostro capo, i colleghi e i bambini per capire perché uno è un chiacchierone, uno è molto timido e l’altro sembra un po’ pigro. L’Ayurveda ci dà una prospettiva illuminata della nostra vita, permettendoci di guardare dentro noi, e della vita degli altri, così da farci realizzare che tutte le persone sono uniche e devono essere trattate in modo diverso.

E tu? Vuoi determinare la tua Praktiti e Vikriti? Affidati a un professionista ayurvedico che saprà leggere il tuo impulso.


 

Contattami

 

mail

 

scrivici su iltempiodimurugan@gmail.com

 

phone

 

oppure chiamaci allo 393 337 8495

 

 

Alberto Orlandi